Fare internet – il blog di webtocom.com

E' come il lego, più pezzi ho più sono allegro
Seguci su Facebook Seguici su FriendFeed Seguici su Twitter      Iscrivita ai nostri Feed      Mandaci una mail

Archivio per la categoria ‘Html5’

Il tag article dell’HTML 5

Scritto da Fare-internet il 7 marzo 2013

Nella versione 5 dell’HTML sono stati introdotti alcuni nuovi tag, un di questi è il tag article.
Questo tag è stato pensato per racchiudere informazioni indipendenti e “autosufficienti”, cioè che potrebbero essere estrapolate dalla pagine sensa perdere il loro contenuto informativo.
Read the rest of this entry »

Tag: , ,  

HTML5: il web storage

Scritto da Fare-internet il 11 novembre 2010

Una delle novità dell’HTML5 è il web storage, ossia la possibilità di memorizzare dei dati lato client.

Ci sono due possibilità per memorizzare le informazioni:
localStorage – i dati sono memorizzati senza scadenza
sessionStorage – i dati sono memorizzati per la sezione attiva

Nelle precedenti versioni dell’HTML tale risultato poteva essere ottenuto utilizzando i cookies, ma il loro utilizzo era molto poco efficiente in quanto tutti i dati venivano ripassati in ogni richiesta. Questa tecnica tra l’altro rendeva i cookies inutilizzabili quando i dati memorizzati cominciavano a diventare tanti.
Read the rest of this entry »

HTML5: il tag Audio.

Scritto da Fare-internet il 2 novembre 2010

AudioL’HTML5 oltre al tag video introduce un alro nuovo tag, il tag audio. La funzione di tale tag è abbastanza ovvia, consente l’inserimento di file sonori all’interno delle pagine web.

Anche qui l’idea di fondo è quella di separare l’esecuzione di file audio da eventuali plugin (sempre i soliti: Flash Player, QuickTime, Media Player e così via).
L’utilizzo del tag è molto semplce, si definisce mediante l’attributo src il file sorgente ed il gioca è fatto (questa è la versione minimale).

Ecco un semplice esempio:

<audio src="audio.ogg" controls="controls">
Il tuo browser non supporta il tag audio
</audio>

Read the rest of this entry »

Tag: , ,  

HTML5: il tag video

Scritto da Fare-internet il 29 ottobre 2010

VideoL’HTML5 introduce una discerta quantità di novità, una di queste è sicuramente l’aggiunta del tag video.

L’idea di fondo è quella di svincolare la visualizzazione dei video da plugin esterni come Flash Player o il devastate QuickTime, solo per citarne due.

Si sarebbe anche potua auspicare una standardizzazione, ma in realtà non è avvenuta e i tipi di filmato supportati son due, ovviamente non alternativi, infatti il formato Ogg è supportato da Firefox, Opera e Chrome, mentre l’MPEG 4 è supportato da Chrome e Safari.

In ogni caso a prescindere dal formato il tag video è ugale per entrambi, ecco un esempio chiarificatore dell’utilizzo del tag video :

<video src="myMovie.ogg" width="320" height="240" controls="controls">
Il tuo Browser non supporta  il tag video
</video>

Read the rest of this entry »

Tag: , , ,  

Javascript: sapere se il browser supporta la geolocalizzazione.

Scritto da Fare-internet il 13 ottobre 2010

Per sapere se il nostro browser supporta la geolocalizzazione bastano queste poche righe di codice:

if (navigator.geolocation) {
  alert(‘Il tuo browser supporta la geolocalizzazione’);
} else {
  alert(‘Il tuo browser non supporta la geolocalizzazione’);
}

Per sapere se il tuo browser la supporta esegui il test

HTML: il tag per le abbreviazioni.

Scritto da Fare-internet il 21 settembre 2010

Forse non molti lo sanno ma tra i tag dell’HTML ce n’è uno esplicitamente pensato per le abbreviazioni, il tag in questione è

<abbr>

Tale tag descrive una sigla o una frase abbreviata fornendo informazioni aggiuntive ai browser, al software per la lettura di pagine web e ai motori di ricerca.
Mediante l’utilizzo dell’attributo title possiamo espliciteare il significato della sigla o dell’abbreviazione.

Ecco un esempio:

L’<abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> è un linguaggio usato per controllare la struttura dei documenti ipertestuali disponibili nel World Wide Web

Il risultato è mostrato qui sotto:

L’HTML è un linguaggio usato per controllare la struttura dei documenti ipertestuali disponibili nel World Wide Web

Come vedete la sigla HTML ha una particolare sottolineatura e se ci si passa sopra con il mouse il cursore cambia e ci appare un tooltip con il testo inserito nell’attributo title del tag stesso.

Html: la codifica dei colori

Scritto da Fare-internet il 15 settembre 2010

In HTML i colori vengono composti combinando le quantità varibili di 3 colori, esttamente il rosso, il verde e il blu.
Tale codifica dei colori si chiama RGB dalle inziali dei trer colori in inglese (red,green,blue).

Ogni colore contribuisce al colore finale con una quantità variabile tra 256 valori (da 0 a 255)
Il numero di tutte le possibili combinzioni di colori è dato dal risultato della moltiplicazione:
255 x 255 x 255 = 16581357 (i famosi sedici milioni di colori)

Read the rest of this entry »

iPhone: Simulare la visualizzazione di pagine web su Pc.

Scritto da Fare-internet il 22 luglio 2010

Soprattutto per i possessori di pc fare il test di pagine web sull’iPhone può risultare difficile. Sebbene sia sempre consigliato un controlla sul dispositivo di destinazione possiamo velocizzare il processo utilizzando qualche trucchetto.

Quello di cui abbimo bisogno è il browser Safari e WebKit Nightly Builds.

Il WebKit Nightly Builds può essere scaricato all’indirizzo: http://nightly.webkit.org/

Read the rest of this entry »

Mordernizr è una libreira javascript che ci consente di sapere se determinate caratteristiche dell’HTML5 e dei CSS3 sono supportate.
Questa libreria è opensource e al momento in cui stiamo scrivendo l’articolo l’attuale versione è la 1.5 rilasciata il 14 giugno.

Il sito di riferimento è:

http://www.modernizr.com/

Read the rest of this entry »

Un esempio di HTML5 e Javascript

Scritto da Fare-internet il 25 giugno 2010

L’HTML 5 mette a disposizione alcuni nuovi attributi in grado di gestire nuovi eventi.

Nell’esempio che andiamo a vedere ci occuperemo degli attributi

  • onoffline
  • ononline

Utilizzandoli in associazione ad una funzione javascript possiamo catturare lato client il fatto che l’utente stia lavorando in linea o meno.

Read the rest of this entry »

I posti più popolari