Fare internet – il blog di webtocom.com

E' come il lego, più pezzi ho più sono allegro
Seguci su Facebook Seguici su FriendFeed Seguici su Twitter      Iscrivita ai nostri Feed      Mandaci una mail

4 consigli per essere competitivo come freelance

Scritto da Fare-internet il 1 marzo 2018 condividi condividi

Come ogni metodo per perseguire una professione, il freelance richiede gli strumenti giusti.
Come succede per tutte le professioni, anche per essere freelance hai bisogno di avere gli sturmenti giusti.
Sicuramente riusresti a cavartela con una connessione ad internet scadente o lavorando in uno spazio che ti distrae, ma sicuramente saresti più produttivo se avessi a dispizione queste quattro risorse essenziali nel tuo lavoro da libero professionista.

Sempre più persone, come te, abbandonano il lavoro a tempo pieno o da impiegati e si mettono in prporio come liberi professionisti, lavorando da solo stai piano piano scoprendo quali sono le cose di cui hai bisogno per avere successo e ciò che ti trattiene. Ognuno ha il proprio stile di lavoro e le proprie esigenze, il che significa che ciò che funziona per alcuni non funzionerà per gli altri. Tuttavia, ci sono alcuni elementi essenziali su cui la maggior parte dei freelance fa affidamento. Qui ci sono quattro elementi fondamentali se hai intenzione di avere successo nel lavoro freelance.

Lavorare come Freelance

Una connessione Internet veloce e affidabile

L’accesso a Internet è un must per i freelance, specialmente se sei in viaggio o lavori da un cliente. I clienti di oggi inviano continuamente e-mail, trasferiscono file o pagamenti e fanno domande tramite app di comunicazione come WhatsApp e Skype. Se perdi un messaggio perchè non sei connesso ad internet, potresti perdere le scadenze o non rispondere ai tuoi clienti.

Fortunatamente, ci sono alcuni modi per assicurarti di avere una buona connessione internet attraverso una rete affidabile. Ormai le reti 4G sono disponibili praticamnete ovunque e tramite il tuo smarphone puoi creare un HotSpot Wi-Fi e rimanere connesso. Per questo ti consiglio di essere sempre generoso quando sottoscrivi l’abbonamento della tua sim, meglio spendere pochi euro in più per avere sempre tanti giga a disposizione. Se lavori spesso fuori puoi anche considerare le cosidette “saponette” ossia quei modem portatili che con la sim dati che hanno un canone mensile.

Uno spazio di lavoro adeguato

La parola “comodo” qui non significa necessariamente un ambiente in cui è possibile raggomitolarsi su un divano o una sedia comoda – dove “lavoro” diventa rapidamente “pisolino” – ma piuttosto un ambiente in cui è possibile ridurre al minimo le distrazioni e concentrarsi sul lavoro da portare a termine. Questo potrebbe essere uno spazio domestico, ma deve avere evitare le distrazioni della famiglia, uno spazio di co-working, ma anche un bar, se pensi di poterti concentrare. Ogni libero professionista ha bisogno di almeno uno spazio di lavoro come questo, se si sposta è necessario che abbia più luoghi dove sa di poter lavoare in “santa pace”.

Visto che non lavori in ufficio, devi essere il tuo motivatore. Non c’è capo che ti faccia sedere alla tua scrivania e rimenere concentrato. Se non riesci a trovare un ambiente confrtevole e che ti motivi al lavoro, potresti fare una brutta fine visto che non saresti in grado di lavorare serenamente e proficuamente.

Uno spazio adegutato al lavoro

Un biglietto da visita professionale

Potrebbe sembrare frustrante ordinare 500 biglietti da visita in un mondo in cui la maggior parte delle persone dispone di smartphone e quasi tutti sono su LinkedIn, ma molte persone si affidano ancora ai cari vecchi biglietti da visita per lascaire velocemente i propri contatti. Poche cose possono impedire una potenziale partnership cliente-creativo come dire a qualcuno che non hai un biglietto da visita. Rende i liberi professionisti non professionali e mostra una mancanza di impegno nella loro professione.

La maggior parte delle volte consegnerai il tuo biglietto da visita e verrà ignorato, e va bene. L’obiettivo della carta è quello di fornire informazioni su di te. Puoi quindi usarlo per raggiungere e pubblicare i tuoi servizi dopo la riunione iniziale. Inoltre, i biglietti da visita sono abbastanza convenienti e possono essere facilmente infilati nel portafoglio o nello zaino in modo che siano sempre a portata di mano.

Un piano strategico aziendale

Questo è uno dei punti fondamentali da valutare prima di intraprendere la libera professione, può capiatare all’inizio di essere pieni di entusiasmo e non valutare i problemi pretici che potrebbero fare la differenza tra il successo e il buco nell’acqua.
Prima di entrare nel mondo dei liberi professionisti, in fondo tu oltre ad essere te stesso sei un’azienda. Quanto è necessario guadagnare mensilmente per coprire le spese di base (tasse, costi, INPS etc.)? Come pensi di acquisire nuovi clienti e in che modo ti assicurerai di produrre un prodotto o un servizio di qualità? Con la stesura di un piano aziendale, sarai in grado di fissare obiettivi e misurare le tue prestazioni per assicurarti di rimanere in linea con le tue reali possibilità.

Essere un Freelance ha molti vantaggi, ma richiede anche tanta dedizione e lavoro, se sei in grado di prepararti al successo con gli strumenti giusti, il Business Plan e l’ambiente giusto, allora hai una grande possibilità di successo.

I posti più popolari